Disturbi del Comportamento Alimentare

Il quadro complessivo dei problemi correlati ai Disturbi del Comportamento Alimentare comprende alcuni aspetti direttamente collegati alle dinamiche di sviluppo di queste patologie, come la perdita di peso e la conseguente modifica dell’aspetto dei pazienti, ed altri invece conseguenti e correlati alle metodiche tecniche attraverso le quali si sviluppano le suddette patologie.
Tra queste una delle meno conosciute dai pazienti stessi è l’effetto erosivo degli acidi gastrici sulla dentatura naturale.
É possibile individuare segni e perdite di tessuto dentale sano fin dai primi stadi di queste malattie, infatti lo smalto che ricopre i nostri denti è una superficie molto dura e brillante e ma è anche fragile e acido-solubile.

I succhi gastrici sono molto acidi (ph 1,5/3) ed il loro contatto con le superfici dentali, durante le fasi indotte di rigurgito, può provocare dei gravi danni alle superfici naturali.
La perdita di spessore dello smalto viene inizialmente evidenziate da un aumento della sensibilità dei denti e, nei casi più gravi, può portare ad importanti modifiche delle superfici che alterando la loro morfologia innescano l’insorgere di problematiche estetiche e funzionali.
Grazie al moderno progresso delle tecnologie adesive e dei materiali a disposizione degli odontoiatri è oggi possibile ripristinare le superfici deteriorate sia dal punto di vista funzionale che estetico attraverso un approccio additivo e non più sottrattivo.

I risultati estetici garantiscono un livello di integrazione ottimo e permettono ai pazienti di migliorare enormemente il loro aspetto e la loro sicurezza, oltre a ripristinare la loro ancor più importante funzione masticatoria.

Dr. Davide Foschi
Studio Dentistico Foschi, Bologna